MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI INTERESSATI ALLA FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI

Manifestazione di interesse per l'individuazione di operatori economici interessati alla fornitura di generi alimentari assegnati tramite buoni spesa a favore di soggetti colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza covid-19.

Data:
27 Novembre 2020
Immagine non trovata

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI INTERESSATI ALLA FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI ASSEGNATI TRAMITE BUONI SPESA A FAVORE DI SOGGETTI COLPITI DALLA SITUAZIONE ECONOMICA DETERMINATASI PER EFFETTO DELL’EMERGENZA COVID-19

 - VISTO il D.L. 23 novembre 2020 n° 154 “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” e, in particolare, l’art. 2 “Misure urgenti di solidarietà alimentare;

- VISTA l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n° 658 del 29 marzo 2020;

- VISTA l’ordinanza sindacale n° 45 del 25.11.2020 avente validità sino al 31.12.2020;

SI RENDE NOTO

con il presente avviso che l’Amministrazione comunale intende acquisire la disponibilità di esercizi commerciali presenti con i propri punti vendita nel Comune di Chiaravalle alla fornitura di generi alimentari, assegnati tramite buoni spesa a spesa a favore di soggetti colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID–19.

Gli esercizi commerciali interessati si impegnano ad accettare i buoni spesa che saranno consegnati direttamente ai cittadini che ne avranno diritto.

Il beneficiario consegna ad uno o più esercizi commerciali i buoni alimentari i quali dovranno provvedere ad apporre la propria firma e la data di utilizzo.

Gli operatori economici si impegnano ad applicare prezzi di acquisto inferiori e comunque non superiori rispetto a quelli applicati alla data del 23.02.2020 (data di approvazione del Decreto-Legge del 23 febbraio 2020 n.6).

A pena di inutilizzo del buono spesa con contestuale divieto agli uffici comunali di corrispondere la somma di denaro pari al buono spesa, è fatto divieto assoluto agli esercizi commerciali, reperiti mediante avviso pubblico, di:

  • compensare in denaro eventuale differenza tra il costo derivante dall’acquisto della spesa e i buoni consegnati;
  • di ricevere il buono spesa come corrispettivo per l’acquisto di beni o generi non alimentari;
  • di consegnare i generi alimentari a soggetti diversi rispetto al nominativo applicato sul buono spesa.

L’esercizio commerciale, con cadenza concordata secondo la tempistica rispondente alla propria organizzazione, emette fattura al Comune di Chiaravalle, allegando i buoni utilizzati dai beneficiari ed i relativi scontrini fiscali.

L’Ufficio provvede alla liquidazione delle fatture emesse dagli esercizi commerciali entro 30 giorni dal ricevimento.

Gli esercizi commerciali interessati, iscritti alla C.C.I.A.A. per attività idonee ed operanti con propri punti vendita nel Comune di Chiaravalle, potranno presentare apposita istanza a decorrere dalla data del presente avviso.

La domanda dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo di questo Ente, secondo le seguenti modalità

  • a mezzo pec: info@pec.comune.chiaravalle.an.it
  • a mezzo mail: protocollo@comune.chiaravalle.an.it

L’elenco degli esercizi rimane aperto e sarà periodicamente aggiornato.

L’elenco degli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa verrà pubblicato secondo le seguenti modalità:

  • all’Albo Pretorio del Comune di Chiaravalle - nella home page del sito istituzionale del Comune di Chiaravalle
  • sui canali social istituzionali Chiaravalle,

 

26.11.2020

IL RESPONSABILE DEL 1° SETTORE

Valeria Tonti

Ultimo aggiornamento

Venerdi 18 Dicembre 2020